PISCINE
 FUORI TERRA
  • Le piscine fuori terra rappresentano la tipologia di piscina più semplice ed economica.
    E’ importante scegliere con cura il posizionamento della vasca, preferendo luoghi assolati e, preferibilmente, lontani da alberi, per evitare la caduta di foglie in acqua.
    Il terreno su cui poggiare la struttura deve essere compatto e privo di asperità e, tra quest’ultimo e la piscina, dovrà essere interposto un telo di feltro, compreso nel KIT di installazione.
    Le piscine sono anche parzialmente interrabili e non necessitano di scavo, di opere murarie né di permesso di costruzione.
    Per permettere il funzionamento dell’impianto di filtrazione e circolazione è necessaria una presa elettrica ed uno scarico per l’acqua di contro lavaggio del sistema di filtrazione.
    Esistono piscine “morbide”, che si sostengono solo con la pressione dell’acqua e piscine “rigide”, la cui struttura è autoportante, realizzata in acciaio zincato smaltato oppure in legno.
    L’interno vasca è rivestito in PVC bianco, flessibile e trattato contro i raggi UV e saldato ad ultrasuoni. Il sistema di circolazione e filtrazione è affidato ad:
    • Uno o più Skimmer
    • Una o più bocchette di immissione
    • Un filtro in vetroresina riempito di sabbia quarzifera
    • Una pompa di circolazione
    • Un eventuale sistema di trattamento dell'acqua